Home Termosmart / C
Termosmart® nasce per rispondere alle moderne esigenze del settore: risparmio energetico, aumento del benessere, contabilizzazione dei consumi. Per dare una risposta a queste esigenze occorre un sistema integrato; a differenza dei sistemi tradizionali, che assemblano diversi componenti più o meno "compatibili", Termosmart integra tutte le funzioni. In questo modo si riducono i costi e le prestazioni aumentano, grazie alla sinergia dei diversi dispositivi, già progettati per integrarsi in un unico impianto.

Termosmart - Grandi edifici

E' in grado di eliminare gli sprechi dei grandi edifici, integrando tutti i dispositivi tramite onde convogliate.

 
Questa versione di Termosmart è adatta ai grandi edifici: scuole, uffici, palazzi pubblici, dove la conformazione dell'edificio, spesso non recente, e l'utilizzo "sparso" nel tempo genera sprechi e mancanza di comfort.

Per questo tipo di edifici occorre fare un passo oltre il solito paradigma, ormai inadatto a rispondere alle nuove esigenze.

palazzi publ prodotto
Termosmart "C" è il sistema distribuito ma integrato che gestisce tutti i radiatori, tutti i ventilconvettori, le pompe di mandata e i bruciatori, e rileva la temperature di tutti gli ambienti, fornendo così la giusta quantità di calore in ogni momento. I dispositivi sparsi per l'edificio sono interconnessi attraverso la normale rete elettrica: niente pile, niente onde radio, nessun cablaggio lungo e costoso.

Per gli edifici a distribuzione verticale, Termosmart è l'unica alternativa alle valvole termostatiche, rispetto alle quali però ha enormi vantaggi (approfondisci... →), compresa la diagnostica integrata e la raccolta dati.


terminale Come tutte le versioni di Termosmart, anche questa utilizza (o può utilizzare) il Terminale grafico, specialmente a livello "locale" (quando nello stesso edificio sono presenti diverse attività in ambienti separati). 

In aggiunta o sostituzione al Terminale è possibile usare personal computer, sempre a livello locale, o collegamenti telematici. Per esempio, un'amministrazione comunale può gestire tutti gli edifici comunali in modo centralizzato.
Il Terminale grafico può essere pensato come un cronotermostato, ma con prestazioni ben superiori →.
Questi edifici possono contenere decine di utenze diverse, e ciò richiede un controllo centralizzato ottenibile con le funzioni avanzate dell'interfaccia utente del Terminale grafico o tramite il controllo telematico.


Il cuore del sistema Termosmart "C" è sempre la Centrale: posizionata nel locale caldaia, controlla il bruciatore e le pompe, implementa le funzioni di orologio e il modello matematico, coordina l'intero impianto e, come hub di comunicazione, fornisce il gateway per la gestione telematica e la raccolta dati.

Pilota direttamente fino a 9 dispositivi con comandi a relé, e altri centinaia attraverso le onde convogliate sul normale impianto elettrico a 220 volt. Può incorporare un modem GSM/Gprs/Edge, o utilizzare un ponte Ethernet o Wireless per integrarsi con il sistema informatico dell'edificio oppure alla gestione remota attraverso Internet.


volantino - centrale icona


elettrovalvola3 Ogni corpo scaldante viene controllato indipendentemente; nel caso dei comuni radiatori si usano elettrovalvole come quella a fianco. Le elettrovalvole si applicano al posto del normale rubinetto (o della valvola termostatica) già presente sul radiatore.

Le valvole lavorano a bassa tensione e bassa intensità di corrente, per cui non sono pericolose neppure negli ambienti più delicati come scuole e asili.

L'elettrovalvola viene comandata dal Gruppo Remoto; nel caso che il corpo scaldante non sia un termosifone ma, per esempio, un ventilconvettore, è il Gruppo Remoto stesso che si occupa del pilotaggio del corpo scaldante.


Il Gruppo Remoto è il dispositivo che comanda l'elettrovalvola, rileva la temperatura dell'ambiente e colloquia con la Centrale attraverso le onde convogliate (non sono richiesti cablaggi diretti).

S'installa a breve distanza dal radiatore, o all'interno del ventilconvettore, e rileva la temperatura dell'ambiente (non quella del corpo scaldante).

In alcuni casi, secondo l'utilizzazione del locale, può disporre di speciali funzioni aggiuntive: pulsanti, rilevatori di presenza, spie di segnalazione. Per esempio è possibile programmare automaticamente lo spegnimento di una zona dopo un certo orario quando non viene rilevata la presenza di persone.
grupporemoto1

grupporemotob


Grazie alla grande versatilità del sistema Termosmart "C" è possibile indirizzare e fornire la risposta corretta a qualsiasi esigenza di riscaldamento in grosso edificio pubblico, eliminando gli sprechi e migliorando le condizioni ambientali di benessere.





Che cosa è più importante in un impianto di riscaldamento?
 
 2 visitatori online


Visitare anche


Logo solotecnologia.it
Tot. visite contenuti : 199080